Elenco prezzi

Scarica direttamente l’elenco prezzi

 

1. DEFINIZIONI
CLIENTE FINALE
consumatore che acquista gas per uso proprio
CODICE DI RETE
codice contenente regole e modalità per la gestione ed il funzionamento della rete emesso dall’IMPRESA DISTRIBUTRICE
CONVERTITORE O CORRETTORE DI VOLUME
apparecchiatura elettronica associata a un contatore di gas che consente di convertire il volume di gas misurato da un misuratore alle condizioni di esercizio, in volume riferito alle condizioni di pressione e temperatura standard.
DIRAMAZIONE D’UTENZA
parte di impianto, sottoinsieme della DERIVAZIONE DI UTENZA, che collega la colonna montante al MISURATORE o, in assenza di questo, alla valvola di intercettazione
GRUPPO DI MISURA O MISURATORE
parte dell’impianto di alimentazione del cliente finale che serve per l’intercettazione, per la misura del gas e per il collegamento all’impianto interno del cliente finale; è comprensivo di un eventuale correttore dei volumi misurati
IMPIANTO DI DERIVAZIONE DI UTENZA O ALLACCIAMENTO
complesso di tubazioni con dispositivi ed elementi accessori che costituiscono le installazioni necessarie a fornire il gas al cliente finale; l’impianto di derivazione di utenza o allacciamento ha inizio dall’organo di presa (compreso) e si estende fino al gruppo di misura (escluso) e comprende l’eventuale gruppo di riduzione; in assenza del gruppo di misura, l’impianto di derivazione di utenza o allacciamento si estende fino all’organo di intercettazione terminale (incluso) della derivazione stessa
IMPIANTO INTERNO
insieme delle tubazioni e dei loro accessori, non di proprietà dell’IMPRESA DISTRIBUTRICE dal punto di riconsegna del gas all’apparecchio utilizzatore, l’installazione ed i collegamenti del medesimo, le predisposizioni edili e/o meccaniche per la ventilazione del locale dove deve essere installato l’apparecchio, le predisposizioni edili e/o meccaniche per lo scarico all’esterno dei prodotti della combustione
IMPRESA DISTRIBUTRICE ORGANO DI PRESA
esercente che esercita l’attività di distribuzione e di misura del gas
PUNTO DI EROGAZIONE
parte interrata di impianto di derivazione di utenza con cui si realizza il collegamento alla condotta stradale ed il prelievo del gas
PUNTO DI RICONSEGNA
all’interno della RETE DI DISTRIBUZIONE LOCALE, rappresenta il punto fisico posto immediatamente prima dell’elemento di misura.
RETE DI DISTRIBUZIONE LOCALE
punto di confine tra l’impianto di distribuzione e l’impianto del cliente finale, dove l’impresa distributrice riconsegna il gas per la fornitura al cliente finale rappresenta l’insieme dei gasdotti e degli impianti ad essi collegati che congiungono i PUNTI DI CONSEGNA con i PUNTI DI RICONSEGNA (contatore compreso), per mezzo dei quali viene svolta la distribuzione di gas naturale ai CLIENTI FINALI
SERVIZIO DI VETTORIAMENTO
è il servizio di trasporto del gas sulla RETE DI DISTRIBUZIONE LOCALE eseguito a titolo oneroso dall’IMPRESA DISTRIBUTRICE per conto del VENDITORE.
VENDITORE
esercente che esercita l’attività di vendita del gas
VERIFICA DI TENUTA
operazione di verifica per la messa in servizio dell’IMPIANTO INTERNO secondo quanto indicato nella Norme vigenti. Si evidenzia che tale verifica non ha valenza di collaudo.

2. OGGETTO, APPLICABILITÀ E DISPOSIZIONI GENERALI
2.1 Oggetto
Il presente elenco riporta gli importi previsti per le attività tecniche di tipo standard, eseguite dall’IMPRESA DISTRIBUTRICE sui PUNTI DI EROGAZIONE facenti parte della RETE DI DISTRIBUZIONE LOCALE, in favore di un VENDITORE o di un CLIENTE FINALE.
2.2 Applicabilità
Le Attività di cui al presente Elenco (così come quelle il cui prezzo viene determinato analiticamente “attività a preventivo”) vengono svolte su richiesta dei:
— VENDITORI per l’esecuzione di lavori presso i loro CLIENTI FINALI;
— CLIENTI FINALI esclusivamente in assenza di un contratto di fornitura gas con un VENDITORE e solo per quei lavori compatibili con l’assenza di tale contratto.
I prezzi relativi sono applicati in maniera imparziale su tutta la Rete di Distribuzione Locale gestita da Mediterranea S.r.l. Si evidenzia che eventuali differenze tra i prezzi di cui al presente elenco e quelli applicati dai VENDITORI ai loro CLIENTI FINALI non sono imputabili all’IMPRESA DISTRIBUTRICE che quindi declina ogni responsabilità al riguardo.
I prezzi di cui al presente Elenco, determinati a forfait, non comprendono le prestazioni che, benché appartenenti alle stesse tipologie e per i quali si possono applicare le stesse definizioni, comportino esecuzioni di elevata complessità o prevedano l’impiego di mezzi/attrezzature specifiche (es.: utilizzo opere provvisionali, cestelli elevatori, ecc.). La determinazione dell’appartenenza o meno di un lavoro alla famiglia “attività standard” è di esclusiva competenza del personale dell’IMPRESA DISTRIBUTRICE a ciò incaricato.
I lavori non riconducibili ad “attività standard” si riconducono alle “attività a preventivo” per le quali l’IMPRESA DISTRIBUTRICE redigerà un apposito preventivo analitico applicando i prezzi unitari desunti dai prezzari regionali vigenti. Per i prezzi non rinvenibili nei suddetti prezzari saranno redatte apposite analisi nel rispetto della vigente normativa.
2.3 Disposizioni generali
2.3.1 Modalità di richiesta delle attività del presente prezzario
Le attività del presente prezzario sono richieste all’IMPRESA DISTRIBUTRICE da:
VENDITORE: previo accreditamento esclusivamente mediante il portale della distribuzione all’indirizzo:
http://portale.mediterraneascpa.it/Portal/Index.aspx?area=b2b
CLIENTE FINALE: mediante una tra le seguenti modalità:
• Tramite sportello in Via Teodoro De Divitiis, 6 – 84091 Battipaglia (SA)
• Tramite fax allo 0828 344938
• Tramite e-mail: bacino49@mediterraneascpa.it
• Tramite PEC: vettoriamento@pec.mediterraneascpa.it
2.3.2 Esecuzione delle operazioni
Le attività sono svolte dall’IMPRESA DISTRIBUTRICE o da suoi incaricati in ogni caso identificabili tramite divisa aziendale e/o tesserino di riconoscimento.
Il personale opererà secondo la vigente legislazione, le normative tecniche vigenti nonché le procedure tecniche e di sicurezza Aziendali; in nessun caso potrà essere richiesto di derogare da quanto sopra nella redazione del preventivo del lavoro, sia in fase di realizzazione dello stesso.
In nessun caso l’IMPRESA DISTRIBUTRICE eseguirà le attività di cui al presente Elenco in locali o luoghi ove non sussistano le necessarie condizioni di sicurezza, igiene e salubrità.
2.3.3 Inclusioni/esclusioni dai prezzi dell’Elenco
I prezzi indicati comprendono, oltre quanto esplicitamente indicato nei vari paragrafi, la manodopera ed i materiali necessari a rendere l’opera finita a regola d’arte dal punto di vista strettamente impiantistico.
I prezzi riportati nel presente Elenco non comprendono:
richiesta/acquisizione di permessi e/o autorizzazioni, da parte di Privati o di Enti Pubblici, necessari per
l’esecuzione dei lavori;
lavori edili di qualsiasi genere, se non diversamente indicato;
quanto non indicato nella descrizione dell’attività.
Salvo diversa indicazione i prezzi non sono comprensivi di IVA.
Nelle voci di prezzario che seguono viene indicato, ove previsto, il codice della prestazione secondo gli standard di comunicazione previsti dall’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico.
2.3.4 Validità dell’Elenco Prezzi
I prezzi di cui al presente elenco saranno aggiornati annualmente in base all’indice ISTAT FOI dei prezzi al consumo.

3. ELENCO PREZZI
3.1.Spostamento MISURATORE con modifica parte aerea derivazione di utenza (Attività: distribuzione gas – Comparto: b) derivazioni e allacciamenti)
Il prezzo comprende la modifica e/o ampliamento della parte aerea di DERIVAZIONE D’UTENZA. Durante l’esecuzione di tale intervento l’IMPRESA DISTRIBUTRICE si riserva la facoltà di sostituire, a proprio giudizio e senza ulteriori oneri per il VENDITORE e/o il CLIENTE FINALE, il MISURATORE con altro di pari calibro o introdurre stabilizzatori di pressione se ritenuto necessario. Nel caso in cui non sussistano le condizioni per la riattivazione dell’erogazione del gas in sicurezza (es.: mancanza di tratti IMPIANTO INTERNO, VERIFICA DI TENUTA negativa, ecc.) il punto erogazione rimarrà nello stato chiuso e per la riapertura dovrà essere corrisposto quanto previsto al punto 3.6 per l’operazione di “Attivazione fornitura”.
3.1.1 PM1 – Spostamento MISURATORE con modifica parte aerea derivazione di utenza, fino a 5 metri
A preventivo utilizzando il Prezzario Regionale per le Opere Pubbliche della Regione Campania in corso di validità o, in mancanza dei prezzi unitari, apposite analisi prezzi redatte secondo la vigente normativa

3.2.Cambio misuratore pari calibro (Attività: misura gas – Comparto: a) installazione e manutenzione)
Il prezzo riguarda il cambio di un misuratore richiesto dal VENDITORE e/o dal CLIENTE FINALE non contrattualizzato e comprendono la sospensione della fornitura gas, lo smontaggio del MISURATORE, l’installazione del nuovo MISURATORE, l’effettuazione della verifica di tenuta dell’impianto interno e l’eventuale riattivazione della fornitura gas, senza modifica della parte aerea della derivazione di utenza. L’articolo si applica altresì qualora venga riscontrato che il misuratore risulta danneggiato per cause imputabili al Cliente Finale od altro soggetto incaricato dal Cliente Finale per l’esecuzione di attività sull’impianto di utenza gas o di qualsiasi altra attività che venga ad interessare il Misuratore. Nel caso in cui non sussistano le condizioni per la riattivazione dell’erogazione del gas in sicurezza (es.: mancanza di tratti IMPIANTO INTERNO, VERIFICA DI TENUTA negativa, ecc.) il punto erogazione rimarrà nello stato chiuso e per la riapertura dovrà essere corrisposto quanto previsto al punto 3.6 per l’operazione di “Attivazione fornitura”.
3.2.1 Cambio MISURATORE pari Calibro – Contatori calibro G4
A preventivo utilizzando il Prezzario Regionale per le Opere Pubbliche della Regione Campania in corso di validità o, in mancanza dei prezzi unitari, apposite analisi prezzi redatte secondo la vigente normativa

3.3. Realizzazione parte interrata di derivazione di utenza (Attività: distribuzione gas – Comparto: b) derivazioni e allacciamenti)
Il prezzo comprende la costruzione della parte interrata della DERIVAZIONE D’UTENZA fino alla valvola di intercettazione gas posta ai piedi della colonna montante, realizzata mediante allacciamento su rete di distribuzione in media pressione o in bassa pressione, e con materiali a scelta dell’Impresa Distributrice, fino al diametro nominale pari a DN 50 e/o DE 63. La lunghezza dell’allacciamento da realizzare è intesa dalla direttrice della rete di distribuzione fino al punto di uscita dal terreno. Nei seguenti prezzi sono comprese inoltre le opere edili di scavo, trasporto a rifiuto, rinterro e ripristino delle pavimentazioni esistenti in proprietà pubblica.
3.3.1 PN1 – Realizzazione parte interrata di derivazione di utenza, di lunghezza fino a 1m
A preventivo utilizzando il Prezzario Regionale per le Opere Pubbliche della Regione Campania in corso di validità o, in mancanza dei prezzi unitari, apposite analisi prezzi redatte secondo la vigente normativa

3.4. Realizzazione parte aerea di derivazione di utenza con esclusione del colloco contatore (Attività: distribuzione gas – Comparto: b) derivazioni e allacciamenti)
Il prezzo comprende la costruzione della parte aerea della DERIVAZIONE D’UTENZA fino al nuovo PUNTO DI EROGAZIONE, l’eventuale sospensione e successiva riattivazione dell’alimentazione del gas alla colonna montante (compresa l’eventuale apposizione dei necessari cartelli per la “comunicazione di preavviso della sospensione”).
3.4.1 PN1 – Realizzazione parte aerea di derivazione di utenza, di lunghezza inferiore o uguale a 1m, per colloco MISURATORE calibro G4, questo escluso
A preventivo utilizzando il Prezzario Regionale per le Opere Pubbliche della Regione Campania in corso di validità o, in mancanza dei prezzi unitari, apposite analisi prezzi redatte secondo la vigente normativa

3.5. Disattivazione della fornitura su richiesta del Cliente Finale (Attività: misura gas – Comparto: h) interventi di natura commerciale sui misuratori)
Il prezzo indicato è fissato dall’allegato A alla Delibera AEEGSI 573/2013/R/gas e comprende la cessazione del SERVIZIO DI VETTORIAMENTO tramite chiusura del rubinetto di intercettazione posto a monte del MISURATORE e relativa sigillatura, la rilevazione della lettura di chiusura e la sua comunicazione al VENDITORE. Durante l’esecuzione di tale intervento l’IMPRESA DISTRIBUTRICE si riserva la facoltà di procedere, a proprio giudizio e senza ulteriori oneri per il VENDITORE e/o il CLIENTE FINALE, alla rimozione contestuale del MISURATORE
3.5.1 D01 – Disattivazione della fornitura su richiesta del Cliente Finale per misuratori ≤ G6……… € 30,00
3.5.2 D01 – Disattivazione della fornitura su richiesta del Cliente Finale per misuratori > G6……… € 45,00

3.6. Attivazione della fornitura (Attività: misura gas – Comparto: h) interventi di natura commerciale sui misuratori)
Il prezzo indicato è fissato dall’allegato A alla Delibera AEEGSI 573/2013/R/gas e comprende l’effettuazione della verifica di tenuta del gruppo di misura e dell’IMPIANTO INTERNO come previsto dalla Linea Guida CIG n. 12, la rilevazione della lettura di apertura, l’attivazione del SERVIZIO DI VETTORIAMENTO e la comunicazione della lettura al VENDITORE, escluso l’eventuale onere di accertamento documentale regolato ai sensi della deliberazione AEEGSI 40/2014/R/gas. Nel caso non sussistano le condizioni per l’erogazione del gas in sicurezza (es.: mancanza IMPIANTO INTERNO, verifica di tenuta negativa, ecc.), l’IMPRESA DISTRIBUTRICE addebiterà comunque quanto previsto al presente articolo ed il punto erogazione resterà nello stato operativo chiuso. Per il successivo appuntamento di apertura dovrà essere corrisposto quanto previsto al presente punto.
3.6.1 A01/A40 – Attivazione della fornitura – Misuratori ≤ G6 …………………………………………… € 30,00
3.6.2 A01/A40 – Attivazione della fornitura – Misuratori > G6 …………………………………………… € 45,00

3.7. Subentro con intervento di lettura (Attività: misura gas – Comparto: e) rilevazione e registrazione)
I prezzi indicati comprendono la rilevazione della lettura di subentro effettuata dall’IMPRESA DISTRIBUTRICE o da un suo incaricato, la comunicazione della lettura al VENDITORE, la cessazione del servizio di vettoriamento sul CLIENTE FINALE uscente e l’attivazione del servizio di vettoriamento sul CLIENTE FINALE subentrante.
3.7.1 Subentro con intervento di lettura ……………………………………………………………………. € 30,71

3.8. Sospensione della fornitura (Attività: distribuzione gas – Comparto: e) servizi onerosi a clienti finali o utenti)
I prezzi indicati si applicano per le sospensioni della fornitura per morosità del Cliente Finale e per le sospensioni della fornitura per potenziale pericolo. Gli stessi saranno applicati a singolo intervento e, nel caso di sospensioni per morosità, indipendentemente dall’esito della stessa e comprendono la comunicazione al VENDITORE dell’esito dell’intervento, la rilevazione della lettura di chiusura (se possibile eseguirla). Durante l’esecuzione dell’intervento l’IMPRESA DISTRIBUTRICE si riserva la facoltà, a proprio giudizio e senza ulteriori oneri per il VENDITORE e/o il CLIENTE FINALE, di procedere alla rimozione contestuale del MISURATORE.
3.8.1 Sospensione della fornitura per morosità del Cliente Finale tramite chiusura del rubinetto di intercettazione a monte del MISURATORE e/o dell’organo di intercettazione posto sulla derivazione di utenza, con relativa sigillatura ………………………………………………………………..€ 40,88
3.8.2 Sospensione della fornitura per potenziale pericolo tramite chiusura del rubinetto di intercettazione a monte del MISURATORE e/o dell’organo di intercettazione posto sulla derivazione di utenza, con relativa sigillatura …………………………………………………………….€ 40,88

3.9. Riattivazione fornitura a seguito sospensione per morosità (Attività: distribuzione gas – Comparto: e) servizi onerosi a clienti finali o utenti)
I prezzi indicati comprendono l’effettuazione della verifica di tenuta dell’IMPIANTO INTERNO, l’attivazione del SERVIZIO DI VETTORIAMENTO, la rilevazione della lettura di apertura e la comunicazione della lettura al VENDITORE. Nel caso non sussistano le condizioni per l’erogazione del gas in sicurezza (es.: mancanza IMPIANTO INTERNO, prova di tenuta negativa, ecc.) l’IMPRESA DISTRIBUTRICE addebiterà comunque quanto previsto al presente articolo ed il punto erogazione resterà nello stato operativo chiuso e la fornitura sospesa. Per la successiva esecuzione dell’attivazione a fronte di nuovo appuntamento dovrà essere corrisposto quanto previsto al presente punto.
3.9.1 R01 – Riattivazione fornitura tramite apertura del rubinetto posto a monte del MISURATORE
e/o dell’organo di intercettazione posto sulla derivazione di utenza ………… € 51,11

3.10. Riattivazione fornitura a seguito sospensione per potenziale pericolo (Attività: distribuzione gas – Comparto: e) servizi onerosi a clienti finali o utenti)
I prezzi indicati comprendono l’effettuazione della prova di tenuta dell’IMPIANTO INTERNO e l’attivazione del SERVIZIO DI VETTORIAMENTO, la rilevazione della lettura di apertura e la comunicazione della lettura al VENDITORE. Nel caso non sussistano le condizioni per l’erogazione del gas in sicurezza (es.: prova di tenuta negativa, ecc.) l’IMPRESA DISTRIBUTRICE addebiterà comunque quanto previsto al presente articolo ed il punto erogazione resterà nello stato operativo chiuso e la fornitura sospesa. Per la successiva esecuzione dell’attivazione a fronte di nuovo appuntamento dovrà essere corrisposto quanto previsto al presente punto.
3.10.1 Riattivazione fornitura tramite apertura del rubinetto posto a monte del MISURATORE e/o dell’organo di intercettazione posto sulla derivazione di utenza ………………………………… € 51,11

3.11. Verifica pressione su Punto di Riconsegna alimentato in bassa pressione
(Attività: distribuzione gas – Comparto: e) servizi onerosi a clienti finali o utenti)
I prezzi comprendono: l’inserimento di apparecchio di registrazione della pressione del gas, l’effettuazione della VERIFICA DI TENUTA dell’IMPIANTO INTERNO, successivamente al ritiro dell’apparecchio di registrazione e la determinazione della conformità o meno della pressione del gas al PUNTO DI RICONSEGNA secondo quanto disposto dalle vigenti norme UNI. Nel caso non sussistano le condizioni per il mantenimento dell’erogazione del gas in sicurezza (es.: mancanza di tratti IMPIANTO INTERNO, VERIFICA DI TENUTA negativa, ecc.) l’IMPRESA DISTRIBUTRICE addebiterà comunque quanto previsto al presente articolo ed il punto erogazione resterà nello stato operativo chiuso e la fornitura sospesa. Per la successiva esecuzione dell’attivazione a fronte di nuovo appuntamento dovrà essere corrisposto quanto previsto al punto 3.6.
In conformità alla Delibera AEEGSI 574/2013/R/gas – RQDG – art. 48.3, il prezzo indicato al punto 3.12.1 verrà applicato se la precedente verifica della pressione di fornitura relativa allo stesso punto di riconsegna è stata effettuata da più di cinque anni solari
3.11.1 V02 – Verifica pressione di fornitura su PUNTO DI RICONSEGNA per clienti alimentati in bassa pressione ed in assenza di analoghe richieste da più di cinque anni solari sullo stesso punto di riconsegna ………………………………………………………………………….€ 30,00
3.11.2 V02 – Verifica pressione di fornitura su PUNTO DI RICONSEGNA per clienti non alimentati in bassa pressione e/o in presenza di analoghe richieste da meno di cinque anni solari relative allo stesso punto di riconsegna …………………………………………………………….€ 204,42
Gli importi sopra esposti non verranno addebitati nel caso in cui si rilevi una pressione di fornitura non compresa nel campo di variazione fissato dalla normativa tecnica vigente.

3.12. Prova metrologica Misuratore effettuata in loco (Attività: misura gas – Comparto: h) interventi di natura commerciale sui misuratori)
Il prezzo della prova metrologica in loco è applicabile esclusivamente per misuratori del calibro inferiore o uguale a G6, anche se la stessa, ad insindacabile giudizio dell’IMPRESA DISTRIBUTRICE, venga effettuata in laboratorio. Nel caso non sussistano le condizioni per il mantenimento dell’erogazione del gas in sicurezza (es.: mancanza di tratti IMPIANTO INTERNO, VERIFICA DI TENUTA negativa, ecc.) la stessa verrà sospesa. Per il successivo appuntamento di apertura dovrà essere corrisposto quanto previsto al punto 3.10.1 per l’operazione di “Riattivazione fornitura a seguito sospensione per potenziale pericolo”.
In conformità alla Delibera AEEGSI 574/2014/R/gas – RQDG – art. 46.7, il prezzo indicato al punto 3.13.1 verrà applicato qualora la validità del bollo metrico del gruppo di misura sottoposto a verifica risulti scaduto o lo stesso non sia stato sottoposto alle verifiche periodiche previste dalla normativa vigente.
3.12.1 V01 – Prova metrologica di MISURATORE con bollo metrico scaduto o non sottoposto alle verifiche periodiche previste dalla normativa vigente ……………………………………………€ 5,00
3.12.2 V01 – Prova metrologica in laboratorio di MISURATORE a pareti deformabili classe CEE G2,5 eseguita in conformità a quanto disposto dalla vigente legislazione tecnica e legale …€ 173,76
3.12.3 V01 – Prova metrologica in laboratorio di MISURATORE a pareti deformabili classe CEE G4 e G6 eseguita in conformità a quanto disposto dalla vigente legislazione tecnica e legale …………………………………………………………………………………………………€ 173,76
3.12.4 V01 – Prova metrologica in laboratorio di MISURATORE a pareti deformabili classe CEE G10 e G16 eseguita in conformità a quanto disposto dalla vigente legislazione tecnica e legale …………………………………………………………………………………………………€ 173,76
3.12.5 V01 – Prova metrologica in laboratorio di MISURATORE a pareti deformabili classe CEE G25, G40 e G65 eseguita in conformità a quanto disposto dalla vigente legislazione tecnica e legale ………………………………………………………………………………………€ 204,42
3.12.6 V01 – Prova metrologica in laboratorio di MISURATORE a pareti deformabili classe CEE G100 eseguita in conformità a quanto disposto dalla vigente legislazione tecnica e legale .. € 224,87

L’importo non verrà addebitato nel caso in cui la verifica metrologica conduca all’accertamento di errori nella misura superiori ai valori ammissibili fissati dalla normativa metrologica vigente.

3.13. Manutenzione periodica e verifica metrologica dei Correttori di volume installati presso i Punti di Riconsegna ai sensi dell’art. 17, comma 2, della deliberazione n. 237/00 (Attività: misura gas – Comparto: a) installazione e manutenzione)
L’attività consiste nella manutenzione periodica, verifica metrologica e bollatura biennale del correttore di volume installato presso il punto di riconsegna ai sensi dell’art. 17 comma 2 della Deliberazione n. 237/00 dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico.
L’operazione, descritta nell’articolo 8.2.9 del Codice di Rete tipo pubblicato dall’ Autorità per l’Enegia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico ed adottato dalla Mediterranea S.r.l., comprende l’intervento di tecnici specializzati e quello dell’Ufficiale Metrico Provinciale. L’articolo si applica altresì per la verifica metrologica effettuata su richiesta del Venditore. In questo caso l’importo non verrà addebitato qualora la verifica metrologica conduca all’accertamento di errori nella misura superiori ai valori ammissibili fissati dalla normativa metrologica vigente.
3.13.1 Verifica metrologica e taratura effettuata da operatori metrici riconosciuti dalla CCIAA, in autocertificazione o con la presenza dell’Ispettore metrico della CCIAA di riferimento. Tale attività viene svolta con le frequenze stabilite dalla normativa vigente ……………………….€ 879,02

3.14. Sopralluoghi tecnici, su richiesta del Venditore, al Misuratore/Gruppo di misura per verifica di eventuali manomissioni (Attività: misura gas – Comparto: h) interventi di natura commerciale sui misuratori)
L’attività consiste nelle operazioni necessarie a verificare visivamente l’integrità fisica del gruppo di misura/misuratore e dei relativi sigilli indipendentemente dal calibro.
Tale attività comprende, per i soli gruppi di misura senza apparecchiatura per la correzione dei volumi (PTZ), l’eventuale ripristino dell’integrità dei sigilli.
3.14.1 Sopralluogo tecnico per la verifica di eventuali manomissioni ai Misuratori/gruppi di misura .. € 40,88

3.15. Messa a disposizione dati tecnici (Attività: misura gas – Comparto: e) rilevazione e registrazione)
I prezzi indicati si intendono applicabili per ogni richiesta di verifica di lettura singola. Durante tale operazione non viene compiuta la verifica di tenuta.
3.15.1 M01 – Rilevazione della lettura ………………………………………………………………………… € 30,66
Detto importo non verrà addebitato qualora la verifica evidenzi un errore nella lettura diretta precedentemente effettuata dall’IMPRESA DISTRIBUTRICE.

3.16. Messa a disposizione del Cliente Finale del segnale uscita emettitore di impulsi –
(Attività: misura gas – Comparto: h) interventi di natura commerciale sui misuratori)
I prezzi indicati si intendono applicabili per ogni richiesta di messa a disposizione del segnale di uscita emettitore di impulsi, in ottemperanza a quanto previsto dalla Delibera AEEGSI ARG/gas 155/08 e s.m.i.
3.16.1 Fornitura ed installazione di apparato con alimentazione esterna (batteria), da installare in zona sicura contestualmente all’adeguamento/nuova installazione del gruppo di misura con apposito correttore. Il prezzo comprende il costo dell’apparato, i costi amministrativi dell’IMPRESA DISTRIBUTRICE (gestione richiesta del Cliente Finale, sopralluogo in loco per definizione ubicazione apparato, preventivazione, gestione approvvigionamento apparato, assistenza lavori, consuntivazione lavori, fatturazione e gestione del credito), i costi di installazione in zona sicura ………………………………………….€ 605,00
3.16.2 Fornitura ed installazione di apparato con alimentazione esterna (batteria), da installare in zona sicura non contestualmente all’adeguamento/nuova installazione del gruppo di misura con apposito correttore. Il prezzo comprende il costo dell’apparato, i costi amministrativi dell’IMPRESA DISTRIBUTRICE (gestione richiesta del Cliente Finale, sopralluogo in loco per definizione ubicazione apparato, preventivazione, gestione approvvigionamento apparato, assistenza lavori, consuntivazione lavori, fatturazione e gestione del credito), i costi di installazione in zona sicura, i costi per la verifica metrologica da parte dell’Ufficiale metrico della competente CCIAA …………………………………………€ 970,00

Negli importi sopra esposti non sono compresi eventuali oneri relativi ad opere edili, scavi, supporti, permessi per installazione in zona sicura, eventuale prestazione di un professionista per la classificazione della zona di installazione, tutti i costi relativi alla gestione, manutenzione e sostituzione nel tempo di tutti gli apparati che costituiscono il sistema “uscita emettitore d’impulsi”.
Elementi riassuntivi costituenti l’installazione secondo Delibera ARG/gas 155/08

Descrizione prestazione Installazione contestuale (3.16.1) Installazione non contestuale (3.16.2)
Fornitura apparato, compreso cassetta di alloggiamento in vetro resina € 505,00 € 505,00
Prestazione di personale qualificato per l’installazione, attivazione e messa in servizio della funzione € 100,00 € 375,00
Accertamento della conformità da parte dell’Ispettore Metrico della competente CCIAA € 0,00 € 90,00
Opere edili e/o apprestamenti a preventivo (a) a preventivo (a)
Remotizzazione oltre i 2 metri a preventivo (b) a preventivo (b)
Totale € 605,00 + (a) + (b) € 970,00 + (a) + (b)

3.17. Letture aggiuntive (Attività: misura gas – Comparto: e) rilevazione e registrazione)
Il prezzo indicato si intende applicabile per ogni richiesta, del Venditore, dell’effettuazione di una lettura singola, ulteriore rispetto a quelle previste dalla vigente normativa emanata dall’AEEGSI. Durante tale operazione non viene eseguita la verifica di tenuta.
3.17.1 Per ogni rilevazione della lettura ……………………………………………………………………….. € 30,66
3.18. Verifica potenzialità apparecchiature dell’impianto d’utenza (Attività: distribuzione gas – Comparto: e) servizi onerosi a clienti finali o utenti)
Il prezzo indicato si intende applicabile per ogni richiesta, del Venditore, della verifica tramite sopralluogo della potenzialità delle apparecchiature installate presso un CLIENTE FINALE.
3.18.1 Per ogni verifica effettuata ……………………………………………………………………………… € 40,88